Le persone sono piú importanti delle loro identità

Le persone spesso non vengono guardate, ascoltate, comprese in quanto persone ma in quanto appartenenti a categorie specifiche (tossicodipendenti, omosessuali) oppure a gruppi etnici o nazionali (rom, rumeni, albanesi, africani) o a fedi religiose (islam, giudaismo). Tutte queste appartenenze costituiscono identità ‘artificiali’ che nascondono la realtà individuale di ogni singola persona.

BIOGRAFIA

Benedetto Saraceno, esperto internazionale di salute mentale